Studio su Nature afferma la pericolosità dello zucchero (e degli altri dolcificanti) per la salute


Studio su Nature afferma la pericolosità dello zucchero (e degli altri dolcificanti) per la salute

Uno studio recentemente pubblicato sulla famosa rivista Nature (non certo nota per la sua eccessiva apertura a simili tesi controcorrente) afferma senza mezzi termini che lo zucchero fa male!
Come possiamo leggere su yahoo notizie “Lo zucchero e altri dolcificanti sono di fatto così tossici per il corpo umano che i governi di tutto il mondo dovrebbero sottoporli a leggi severe come quelle sull’alcol.” E ancora: “circa il 75% dei fondi della sanità Usa sono spesi per curare malattie causate da una dieta poco equilibrata“.
In realtà lo studio di Robert H. Lustig, Laura A. Schmidt e Claire D. Brindis si riferisce espressamente a tutti gli “Added sweeteners” ovvero ai dolcificanti aggiunti e non solo al saccarosio, sebbene si occupi particolarmente proprio di questo composto (il famoso zucchero bianco).
Lo studio originale è stato pubblicato anche on line, ma occorre pagare per poterlo leggere su quel sito; per fortuna esiste anche unaversione liberamente consultabile (in lingua inglese).
Da notare che gli autori di questa ricerca propongono di tassare cibi e bevande con zucchero aggiunto, di vietarne la vendita vicino alle scuole e di introdurre dei limiti alla possibilità di acquisto legati all’età (secondo la loro proposta occorrerebbe essere maggiorenni per acquistare cibi dolcificati, così come per comprare alcolici).
Intanto leggiamo anche di uno studio su cavie realizzato dal dottor Bart Hoebel (Istituto di Neuroscienze di Princeton) che mostra come lozucchero possa causare dipendenza e crisi di astinenza al pari di una droga; non ci piace la vivisezione e non crediamo che il nostro metabolismo sia uguale a quello dei roditori, però ricordiamo che secondo i canoni della scienza medica ortodossa questo esperimento dovrebbe portare ad un allarme internazionale. La sperimentazione sugli animali è infatti quella che permette ad un farmaco di essere messo in commercio e consumato anche da noi esseri umani.
Alternative? Mangiare la frutta che è naturalmente dolce, ed evitare di dolcificare alcunché. Le torte? Si possono anche dimenticare se si apprezza il dolce della buona frutta, delle carote, della zucca. E caso mai c’è sempre la stevia.
Il dott. Franco Berrino suggerisce di dare ai bambini, per la merenda, due noci e qualche fico secco, una vera manna per il nostro organismo, ma ve li immaginate come sarebbero oggetto di scherno se in classe tirassero fuori dal cestino questi poveri alimenti dimenticati?
Leggi anche:
 
Annunci

Informazioni su totolemako

vecchio studente con curiosità nuove e infinite delusioni dalla stampa omologata Vedi tutti gli articoli di totolemako

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: