Vaccini e affari


 Nei 2 articoli che seguono eccovi dimostrato il grande interesse per i vaccini da parte dei pediatri ed una testimonianza del modo di operare dei medici in generale. Ricordiamo anche che nelle presunte e truffaldine pandamie di aviaria, suina e contro il papilloma, la gran parte dei medici non ha vaccinato i figli.

Meditate gente meditate.

LB

Tagli sui vaccini? I pediatri dicono no [1]

42-33809178-[2]“Sconcertante e pericolosa”, così viene definita la proposta del Codacons dalla Società Italiana di Pediatra (SIP). A far discutere è l’appello che il Codacons ha lanciato a tutti i parlamentari proponendo di “risparmiare sui vaccini inutili”, ovvero quelli non obbligatori che vengono somministrati ai bambini in occasione della vaccinazione esavalente. Ma i pediatri rifiutano quest’ipotesi e sottolineano l’importanza di vaccinare i bimbi anche contro la pertosse e l’Haemophilus influenzae di tipo b.

La proposta del Codacons

È di questi giorni la proposta del Codacons (Coordinamento delle Associazioni per la Difesa dell’Ambiente e dei Diritti degli Utenti e dei Consumatori) di restringere l’offerta vaccinale del Sistema Sanitario Nazionale ai soli vaccini obbligatori in età pediatrica. Il Codacons sottolinea, infatti, che in Italia ivaccini obbligatori [3] sono solamente quattro (antidifterite, antitetanica, antipoliomielite, antiepatite virale B), ma nelle Asl viene somministrato ai piccoli un vaccino esavalente che contiene anche i due vaccini raccomandati contro la pertosse e le infezioni da Haemophilus influenzae di tipo b.

 

Se il Sistema Sanitario Nazionale dovesse acquistare e somministrare solo i 4 vaccini previsti dalla legge, anziché 6 come avviene attualmente, il Codacons afferma che si risparmierebbero quasi 114 milioni di euro annui. “Eliminando questo spreco”, si legge nell’appello [4], “si potrebbe limitare la spending review nella sanità e ridurre il taglio al numero di posti letto che avrebbe ripercussioni pesantissime per gli utenti”. L’associazione conclude il suo appello con un accenno al fatto che la somministrazione di più vaccini insieme “possa comportare danni da sovraccarico e choc del sistema immunitario”.

La risposta del mondo pediatrico

La proposta del Codacons è stata accolta dalla Società Italiana di Pediatra con “sconcerto e amarezza”. “Certe follie non andrebbero neppure dette”, commentaAlberto G. Ugazio, presidente della Società Italiana di Pediatria (SIP) e direttore del Dipartimento di Medicina Pediatrica Ospedale Bambino Gesù di Roma. “Se togliamo le vaccinazioni, torneranno a diffondersi malattie gravi dagli esiti irreversibili. Centinaia di bambini, e poi migliaia, perderanno la salute e la vita perché privati della protezione data dai vaccini. Ecco perché, di fronte a simili proposte, non si può che rimanere sgomenti. Le risorse destinate alla prevenzione semmai dovrebbero essere aumentate: i bambini sono il nostro futuro e la loro salute deve essere tutelata.

Il taglio dei posti letto è invece un provvedimento che potrebbe rientrare in una buona gestione della sanità, soprattutto se venisse fatto in una logica di riorganizzazione complessiva della rete pediatrica volta a ridurre sprechi senza creare vuoti assistenziali sul territorio”.

Perché no alla riduzione dei vaccini

“Ridurre le vaccinazioni significa aumentare la mortalità infantile“, dichiara il professor Ugazio. Ecco alcuni dati citati dalla SIP. Nel periodo antecedente l’introduzione del vaccino contro l’Haemophilus influenzae di tipo b venivano registrati oltre 50 casi di malattia ogni 100mila bambini, mentre negli ultimi anni, proprio per effetto della vaccinazione, sono stati registrati solo 0,5 casi ogni 100mila bambini. “La maggior parte di queste infezioni si manifesta con una meningite”, sottolinea la SIP nel comunicato in cui risponde alla proposta del Codacons. “Circa il 30% di questi bambini può avere complicazioni permanenti come sordità, convulsioni, cecità e ritardo mentale. Il 5% perde la vita”.

Per quanto riguarda la pertosse, i dati dimostrano che, dopo l’introduzione dei nuovi vaccini contenuti nel prodotto esavalente, si è passati da circa 50 a circa 5 casi ogni 100mila bambini. “Occorre ricordare, che la pertosse è una malattia grave soprattutto in epoca neonatale quando è più probabile lo sviluppo di gravi complicazioni, tra cui l’encefalopatia”.

Esavalente, non aumentano i rischi

Nella sua nota il Codacons suggerisce che la somministrazione di più vaccini nella stessa seduta possa esporre a un danno da sovraccarico, causando uno choc del sistema immunitario. Ma, secondo la Società Italiana di Pediatria, “questo dato non si evince da alcuna delle migliori evidenze scientifiche riportate in letteratura e le notizie di carattere scientifico non basate sulle migliori evidenze sono fuorvianti e causano dubbi infondati”.

Un manifesto per difendere la salute dei piccoli

La Società Italiana di Pediatria coglie l’occasione per tornare a ribadire quanto già espresso in un manifesto ad hoc, sottoscritto da 36 società scientifiche pediatriche, sindacati e associazioni di famiglia: non si tagliano le spese sanitarie che coinvolgono i bambini. Nel “Manifesto per il diritto alla salute dei bambini e degli adolescenti in Italia” [5] si chiede, infatti, che le strategie della spending review non si ritorcano sulla salute del bambino. “Promuovere e tutelare la salute dei bambini di oggi“, conclude la SIP, “significa proteggere una delle categorie più deboli della popolazione e ridurre il numero di adulti e anziani malati di domani, destinati ad assorbire la quota di gran lunga più rilevante della spesa sanitaria”.

Articolo di Giorgia E. Cozza                       Luglio 2012

 

Autore: Corrado Penna

http://scienzamarcia.blogspot.it/2012/07/medici-pagati-per-diffondere-la-pratica.html [6]

Medici pagati per diffondere la pratica delle vaccinazioni [7]

 

[8]

Mentre arrivano notizie di medici che denunciano l’azienda Merck per avere falsificato i dati[9] sull’efficacia dei vaccini contro gli orecchioni (e d’altronde le prove raccolte in una serie di articoli su questo sito [10] mostrano la poca efficacia di tali vaccini), vengono alla luce alcune informazioni sui soldi che tale azienda ha distribuito ai medici per pubblicizzare i propri prodotti.

Contemporaneamente veniamo a sapere che in Italia le istituzioni vogliono premiare i pediatri che fanno vaccinare i propri assistitie penalizzare gli altri. La notizia comparsa sul sito di un quotidiano locale (corriereromagna [11]) e riportata subito da centinaia di siti (qui uno dei tanti [12]) che denunciavano la scandalosa istituzione di una sorta di “busterella pubblica”, ha suscitato un tale vespaio di polemiche che si è ben presto pensato di fare sparire l’articolo dal sito (ovviamente restano le copie cartacee, vedi sotto).

 

Infatti per chi ha un minimo di capacità ragionativa è chiaro che spendere così tanti soldi in un periodo di crisi per propagandare un tipo di terapia medica già in usi da 100 anni è a dir poco “curioso” se non assurdo. Del resto anche in Gran Bretagna [13] sono attivi tali squallidi meccanismi di propaganda, per non parlare dei progetti di vaccinare gli adolescenti anche contro la volontà del genitore [14]. Ed allora è lecito chiedersi: se i vaccini fossero così sicuri ed utili, come mai dopo cento anni si dovrebbe ricorrere a simili squallidi metodi per indurre la popolazione a farsi vaccinare?

[15]Diffondete queste informazioni tra le persone che conoscete, forse cambieranno idea sulla bontà delle vaccinazioni.

La questione purtroppo è molto importante ed attuale, dato che la prossima pandemia che a scatenarsi, secondo gli stessi scienziati (e non solo secondo noi studiosi delle cospirazioni) potrebbe essere portata da un virus pericoloso come quello dell’influenza aviaria e contagioso come quello dell’influenza suina. Infatti per studiare tale possibile forma mutante essi hanno già incrociato le due varianti [16].
Ed anche il miliardario Rockefeller, attraverso uno studio della sua fondazione [17], ipotizza un prossimo scenario di pandemia aviaria … curiose coincidenze? E che dire del panico artificialmente indotto per l’influenza aviaria (circa 6 anni fa), del panico artificialmente indotto per l’influenza suina (3 anni fa) … quale sarà la prossima mossa?

Dal sito autismovaccini [18] riporto il seguente articolo:

Documento della Merck mostra quanto vengono pagati i Medici per promuovere i vaccini

Ultimamente dal sito della Merck è stranamente possibile reperire alcuni tesori informativi. Nel manuale di settembre 2011 la Merck ammetteva lacorrelazione autismo e vaccinazioni [19], e in un recente documento dimostra che nel 2009 ha pagato milioni di dollari ai medici per promuovere i suoi prodotti [soprattutto vaccini].

Il documento di 72 pagine [riferito al 3° e 4° trimestre 2009] è intitolato “Merck & Co., Inc., Disclosure of Payments to U.S. Speakers for Promotional (non-CME) Medical Education Activities conducted in 3Q and 4Q 2009 [20]“. Se la matematica non è un’opinione, salta fuori una bella cifra: $18,810,495.52

Tenete presente che tale importo si riferisce a cifre tassabili. Pertanto non è dato sapere quanto è stato allungato “fuori busta”.

Ci sarebbe da chiedersi perché questa informazione è stata messa a disposizione. Merck ha affermato che è a causa delle leggi sulla trasparenza. Secondo unarticolo pubblicato a ottobre 2009 [21] Merck “ha iniziato a rivelare i pagamenti ai professionisti del settore medico e scientifico con sede negli USA che parlano in nome della nostra azienda o promuovono i nostri prodotti”.

E’ certamente un buon inizio, ma a quanto pare i rapporti sarebbero stati disponibili successivamente con cadenza annuale dal 1 ° luglio 2009. Bene, dove sono tutti gli altri? Siamo già al 2012.

Il documento mostra una forte promozione vaccinale

Vi siete mai chiesti perché alcuni medici sono così rabbiosamente a favore della promozione vaccinale?  Oppure, non avete mai considerato questo aspetto? La risposta è semplice: le aziende farmaceutiche pagano i medici per promuovere i vaccini e parlare del “problema”.

Non solo è una sottile strategia di marketing, è legale e garantisce rendite finanziarie.

Per esempio, la Merck sta spingendo due nuovi vaccini: Gardasil e RotaTeq.  Dopo il filtraggio dei risultati riportati dal documento per i termini “HPV”, “Vaccine” e ”Rotavirus” l’importo totale versato è risultato di $ 2,313,942.81.

Se proprio vogliamo, possiamo mettere in pratica qualcosa di matematicamente radicale. Dal momento che Merck ha riportato i numeri solo per metà dell’anno 2009, si può serenamente ipotizzare il doppio della quantità che hanno pagato per vedere quale sarebbe l’ammontare annuo e se la cosa vale la pena per i soggetti coinvolti nella promozione.

Ciò significherebbe che Merck ha speso circa $ 4,627,885.62 per incoraggiare i medici a promuovere i loro vaccini. Dopo aver letto queste cifre, non provate un certo mal di stomaco quando pensate a certi spot pubblicitari [“Chiedi al tuo medico”] oppure quando guardate negli occhi vostro figlio danneggiato da vaccino?  Penso proprio di sì.

Ma cosa significa tutto questo?

Il marcio della questione 

Pensiamo da genitori. Di chi ci si può fidare? … Chi può fornire informazioni affidabili? … Forse un’altra domanda sarebbe migliore: “Possiamo fidarci delle aziende farmaceutiche?”.

Oltre al denaro che viene dato ai medici, è possibile considerare altri modi in cui Big Pharma utilizza il proprio denaro. Ecco alcuni esempi:

  1. Julie Gerberding,  ex capo del Centers for Disease Control, ha aperto la strada per l’approvazione finale del vaccino Gardasil di Merck, garantendo miliardi di profitti per il suo futuro datore di lavoro. Infatti, dopo la sua permanenza presso il CDC, è diventata Presidente della divisione vaccini di Merck Pharmaceuticals. Sono certo di aumetare il vostro mal di stomaco, ricordando che questa persona è colei che aveva tassativamente negato una correlazione autismo vaccinazioni. Julie Gerberding è colei che disse che il caso di Hannah Poling era “raro”, mentre sappiamo che in altri 83 bambini è accaduto lo stesso danno biologico. Julie Gerberding è colei che disse che quello che è successo ad Hannah Poling non deve essere generalizzato a dei bambini “normali”. Julie Gerberding è colei che disse di aver “guardato e riguardato ”e non trovava un legame tra vaccini e autismo. Julie Gerberdingdifendeva solo la sua poltrona. Ora negli Stati Uniti vogliono portarla di fronte al Congresso (l’equivalente del nostro Parlamento) per sottoporla a dichiarazioni giurate in merito a tutto ciò che è stato rivelato, nella conferenza stampa di maggio 2011 [22], in merito al legame tra autismo e vaccini.
  2. Dr. Paul Offit è spesso presente sui media statunitensi come informatore nella promozione dei vaccini. È un dato di fatto, che egli afferma che i bambini possono tranquillamente prendere fino a 10.000 vaccinazioni in completa sicurezza. Ciò che non discute affatto sono le royalties derivanti dalle vendite dei vaccini.
  3. Dr. Andrew Wakefield ha identificato il virus del morbillo nell’intestino di bambini che erano anche autistici. Come ricompensa, questo medico è stato radiato dall’ordine. La sua reputazione professionale era destinata ad essere distrutta. Infatti, dal sito web Child Health Safety [23] è possibile leggere i dettagli in merito a come la Merck agisce per rovinare la carriera ai medici che minacciano i profitti vaccinali. Essi dicono: “le prove ora disponibili on-line presso la biblioteca Universitaria della California mostrano che il gigante farmaceutico Merck svolge un’azione sistematicamente mirata a produrre una ’lista’ di medici da screditare, neutralizzare o distruggere perchè critici sulla sicurezza ed efficacia dei farmaci di Merck” …  Addirittura in un memoriale è dichiarato: “potremmo aver bisogno di cercarli e distruggerli dove vivono”.  Se questa non è mafia farmaceutica, quale altro termine può essere utilizzato?

Un esempio commovente di etica [mafia] farmaceutica è stato riportato recentemente dalla Francia. Medici troppo critici nei confronti di un certo farmaco (del quale potete leggere qui le notizie più attuali [24], riportate in primis da Le Monde [25] e Liberation [26]) ricevettero “piccole bare” di avvertimento al proprio domicilio da parte delle case farmaceutiche.

Penso che i genitori vogliono semplicemente crescere i propri figli sani e ricevere risposte dirette dai loro pediatri, dalle Istituzioni Sanitarie nazionali e mondiali, dal CDC e dalla FDA. Pensate che il vostro medico crede realmente in ciò che racconta in merito ai vaccini?

Allo stato attuale, la maggior parte medici nega che i vaccini hanno un ruolo determinante nel causare danni e nell’escalation di autismo.  Di certo un medico vaccinatore non cercherà mai la verità se è pagato per non cercarla e non ammetterà mai l’evidenza se è pagato per non ammetterla.

 

 


Article printed from STAMPA LIBERA: http://www.stampalibera.com

URL to article: http://www.stampalibera.com/?p=49845

URLs in this post:

[1] Tagli sui vaccini? I pediatri dicono no: http://www.ioeilmiobambino.it/attualita/soldi-e-diritti/tagli-sui-vaccini-i-pediatri-dicono-no-6587

[2] Image: http://www.ioeilmiobambino.it/images/stories/italian/Attualita/Soldi_e_diritti/42-33809178-.jpg

[3] vaccini obbligatori: http://www.ioeilmiobambino.it/bambino/salute-del-bambino/arriva-il-nuovo-piano-vaccinale-6253

[4] appello: http://www.codacons.it/articoli/sanita_spending_review_il_codacons_si_appella_al_parlamento_250503.html

[5] “Manifesto per il diritto alla salute dei bambini e degli adolescenti in Italia”: http://sip.it/area-stampa/comunicati-stampa-2012

[6] http://scienzamarcia.blogspot.it/2012/07/medici-pagati-per-diffondere-la-pratica.html: http://http://scienzamarcia.blogspot.it/2012/07/medici-pagati-per-diffondere-la-pratica.html

[7] Medici pagati per diffondere la pratica delle vaccinazionihttp://scienzamarcia.blogspot.com/2012/07/medici-pagati-per-diffondere-la-pratica.html

[8] Image: https://nucbatchem.files.wordpress.com/2012/07/merck.jpg?w=300

[9] denunciano l’azienda Merck per avere falsificato i datihttp://www.naturalnews.com/gallery/documents/Merck-False-Claims-Act.pdf

[10] una serie di articoli su questo sitohttp://scienzamarcia.blogspot.com/search/label/vaccino%20per%20gli%20orecchioni

[11] corriereromagnahttp://www.corriereromagna.it/rimini/2012-06-19/il-piano-dell%E2%80%99ausl-la-salute-dei-piccoli-premi-ai-pediatri-che-fanno-vaccinare

[12] qui uno dei tantihttp://www.free-italy.info/2012/06/premi-ai-pediatri-che-fanno-vaccinare.html

[13] anche in Gran Bretagnahttp://scienzamarcia.blogspot.it/2010/05/una-bustarella-di-45-sterline-per-il.html

[14] progetti di vaccinare gli adolescenti anche contro la volontà del genitorehttp://scienzamarcia.blogspot.it/2012/03/dal-consenso-informato-al-dissenso.html

[15] Image: https://nucbatchem.files.wordpress.com/2012/07/articolo.jpg

[16] hanno già incrociato le due variantihttp://scienzamarcia.blogspot.it/2010/04/lione-si-cerca-di-incrociare-i-virus.html

[17] studio della sua fondazionehttp://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2012/06/rockfeller-il-criminale-prevede-13-mila.html

[18] sito autismovaccinihttp://autismovaccini.com/2012/01/10/documento-della-merck-mostra-quanto-vengono-pagati-i-medici-per-promuovere-i-vaccini/

[19] correlazione autismo e vaccinazioni: http://autismovaccini.com/2011/09/25/la-merck-ammette-correlazione-tra-autismo-e-vaccini/

[20] Merck & Co., Inc., Disclosure of Payments to U.S. Speakers for Promotional (non-CME) Medical Education Activities conducted in 3Q and 4Q 2009:http://www.merck.com/corporate-responsibility/docs/business-ethics-transparency/3Q09-Transparency-Report.pdf

[21] articolo pubblicato a ottobre 2009: http://www.fiercebiotech.com/press-releases/merck-statement-u-s-speaker-fees

[22] conferenza stampa di maggio 2011http://autismovaccini.com/2011/05/10/lautismo-e-ufficialmente-ipotizzabile-come-danno-da-vaccino/

[23] Child Health Safety: http://childhealthsafety.wordpress.com/2009/10/12/merckdestroydoccritics/

[24] del quale potete leggere qui le notizie più attualihttp://www.vip.it/francia-farmaco-mediator-anti-fame-scandalo-politico/

[25] Le Mondehttp://www.lemonde.fr/planete/article/2010/11/16/mediator-les-patients-doivent-consulter-leur-medecin-traitant_1440619_3244.html

[26] Liberationhttp://www.liberation.fr/societe/0101638733-mediator-la-fin-du-coupe-faim

 

 

Annunci

Informazioni su totolemako

vecchio studente con curiosità nuove e infinite delusioni dalla stampa omologata Vedi tutti gli articoli di totolemako

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: