“Il lato oscuro del latte”,


 in Canada un video choc scuote l’opinione pubblica

Mucche prese a calci, picchiate e impiccate: ecco l’inferno delle fattorie
per la produzione di massa filmata durante un’investigazione segreta

STEFANO GULMANELLI
VANCOUVER

Un video girato di nascosto nella più grande stalla di mucche da latte in Canada, la Chilliwack Cattle Sales, riaccende la questione degli abusi inflitti agli animali negli allevamenti. Le immagini, girate di nascosto da un impiegato nella stalla, mostrano in modo inequivocabile le pratiche brutali cui venivano regolarmente sottoposte le mucche allevate e munte nella fattoria in questione. Nel filmato – che Mercy for Animals Canada, la ONG che lo ha diffuso ha intitolato ‘Il lato oscuro del latte’ ¬ – si vedono alcuni lavoratori prendere a calci e picchiare con sbarre di ferro animali totalmente frastornati e spaventati. Un paio di sequenze mostrano un animale sollevato di peso per il collo con una catena collegata ad un trattore. Altri spezzoni rivelano violenze totalmente gratuite quali lo strappo del pelo dalla coda o l’impietoso colpire la mucca su ferite purulente. Il tutto in mezzo a insulti e urla di scherno da parte degli impiegati della stalla.

Mercy for Animals Canada ha sottolineato come l’autore del filmato, prima di fare il video e passarlo all’esterno, avesse ripetutamente segnalato al management quanto accadeva nelle stalle senza però che venissero presi provvedimenti.

 

Il video – preceduto dall’avvertimento circa la crudezza delle immagini contenute – è stato trasmesso dalla televisione pubblica e la questione è ora un caso nazionale. Da un lato si è avuto il licenziamento di otto lavoratori chiaramente riconoscibili nel video, a carico dei quali potrebbe essere aperto un procedimento penale; dall’altro Saputo, il più grosso produttore di latte del Canada – di cui Chilliwack Cattle Sales è fornitore – si è affrettato a prendere le distanze dall’accaduto, facendo notare come l’azienda sia per legge obbligata a fornirsi di latte attraverso il British Columbia Milk Marketing Board (BCMMB), il che rende difficile se non impossibile la scelta dell’allevamento da cui proviene il latte da utilizzare. L’opinione pubblica canadese ha mostrato sconcerto dinanzi a quanto rivelato dalle immagini e sono molti coloro che, sull’onda dell’emozione suscitata dal video, si ripromettono di allontanarsi dal consumo di latticini e carni prodotti su scala industriale.

http://www.lastampa.it/2014/06/11/societa/lazampa/il-lato-oscuro-del-latte-in-canada-un-video-choc-scuote-lopinione-pubblica-m4Nrmk2P0vgU1Rd64NwfXP/pagina.html

Annunci

Informazioni su totolemako

vecchio studente con curiosità nuove e infinite delusioni dalla stampa omologata Vedi tutti gli articoli di totolemako

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: