Sì! “Siamo in grado tranquillamente (da sottolineare tranquillamente, ndr.) di ammettere che le irrorazioni clandestine, ad opera del governo, come test di agenti chimici e batteriologici, condotti con aerei, navi, da terra, sono esistite”, scrive un noto sito, impegnato a sbufalare le operazioni segrete odierne. (1)La candida ammissione fa riferimento a operazioni segrete effettuate negli anni cinquanta. Su ampie zone degli Stati Uniti d’America furono dispersi composti di solfuro di Zinco Cadmio (ZnCdS), un cosiddetto ‘test’ eseguito senza informare le popolazioni coinvolte.

Operation L.A.C.

“Operation L.A.C.” (Large Area Coverage), fu un esperimento dell’esercito statunitense che fu attuato con la dispersione di particolato a base di solfuro di cadmio zinco (ZnCdS) su gran parte degli Stati Uniti. Lo scopo era quello di determinare la gamma di dispersione geografica di agenti biologici o chimici.

Precedenti prove

Esistono le prove che furono compiuti esperimenti analoghi all’”Operation L.A.C.” L’esercito ha ammesso di aver diffuso agenti chimici in alcune aree del Minnesota dal 1953 fino alla metà degli anni ’60 del XX secolo.

L’operazione

L’”Operation L.A.C.” fu eseguita nel 1957 e nel 1958 dalla “U.S Army Chemical Corps”. Principalmente, l’operazione di irrorazione coinvolse vaste aree con solfuro di zinco cadmio. La “U.S. Air Force” usò un C-119, “Flying Boxcar” per disperdere solfuro di zinco cadmio a tonnellate in atmosfera negli Stati Uniti. Il primo test fu compiuto il 2 dicembre del 1957 lungo un percorso che congiunge il Sud Dakota ad International Falls, in Minnesota.

I test furono progettati per determinare la gamma e la dispersione geografica di agenti chimici o biologici. Stazioni al suolo rilevarono le particelle di solfuro di cadmio di zinco. Durante la prima prova e successivamente, gran parte del materiale disperso finì per essere portato dal vento verso il Canada. Tuttavia, come nel caso del primo test, le particelle furono rintracciate fino a 1.200 miglia di distanza dalla zona direttamente contaminata.

Test specifici

Il 2 dicembre 1957 la nebbia chimica si propagò fino in Canada. Gli inquinanti furono anche rilevati a 1.200 miglia di distanza, in una stazione nello stato di New York.[…] Un’altra massa d’aria canadese portò la nube tossica nel Golfo del Messico. Due altri test, uno lungo un percorso da Toledo, in Ohio, ad Abilene, in Texas, ed un altro da Detroit, a Springfield, Illinois, fino a Goodland, Kansas, mostrarono che gli agenti dispersi attraverso il metodo aereo potrebbero ottenere una copertura capillare, dal momento che le particelle furono rilevate da entrambi i lati della traiettoria di volo.

Campo di applicazione

Secondo Leonard A. Cole, un documento dei “Chemical Corps” dal titolo “Sintesi dei grandi eventi e dei problemi” (1958) descrive il campo di attività dell’”Operation L.A.C.” Cole ha dichiarato che il documento indica che i test sono stati la più grande operazione mai intrapresa da parte dei “Chemical Corps” e che l’area di prova si estendeva dalle Montagne Rocciose fino all’Oceano Atlantico, dal Canada al Golfo del Messico. Altre fonti descrivono diversamente il campo di applicazione di L.A.C. Queste fonti si riferiscono al Midwest degli Stati Uniti, agli Stati ad est delle Montagne Rocciose.[…]

Rischi e problemi

Esiste l’evidenza che il solfuro di zinco cadmio ha effetti nocivi per la salute. Tuttavia, uno studio del governo statunitense, dovuto alla “U.S. National Research Council” ha dichiarato: “Dopo un’esauriente indagine indipendente richiesta dal Congresso, non abbiamo trovato alcuna prova che l’esposizione a solfuro di zinco cadmio, a questi livelli, potrebbe causare patologie (sic)”. Alcuni hanno accusato l’esercito di “aver trasformato letteralmente il paese in un laboratorio sperimentale”. FONTE 

DATI E RAPPORTI 

Zinc Cadmium Sulphide Dispersion Trials

http://webarchive.nationalarchives.gov.uk/20121026065214/www.mod.uk/NR/rdonlyres/70A71F1A-831B-4618-918E-D263384DA684/0/ZincCadmiumSulphideDispersionTrials.pdf

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK233549/

LEGGIAMO IN QUESTA TESI DI DOTTORATO 

Gli effetti del cadmio 

I metalli pesanti sono molto resistenti alla degradazione naturale e mantengono inalterata la tossicità per lungo tempo; per questo motivo la loro concentrazione nell’ambiente dovrebbe essere tenuta sotto controllo ed a livelli molto bassi. (41, 43, 44) Quando si parla di inquinamento da metalli pesanti, normalmente ci si riferisce a quattro di questi elementi, che sono i maggiori responsabili dei danni ambientali, ossia: il Hg, il Cd, il Pb e l’Al. (15) Le proprietà tossiche sono elevata sia per l’uomo che per tutte le specie viventi in quanto si legano alle strutture cellulari in cui si depositano, ostacolando lo svolgimento di determinate funzioni vitali, per cui gli organismi spesso non sono in grado di eliminarli. (62, 63) Il Cd in particolare è tra i più pericolosi per la salute e per l’ambiente essendo altamente teratogeno ed avendo un potenziale cancerogeno comprovato. (91) Questa tesi verterà sullo studio del Cd e dei suoi numerosi effetti sull’organismo.

OPERAZIONI CONNESSE ALL’ OPERAZIONE LAC

Operations Whitecoat, Operation DEW, Operation LAC, and Project Shad.

This declassified Porton Down film, which is Crown Copyright, shows a Valetta aircraft making a number of passes in front of the camera – all the time spraying the Biological Warfare simulant – Zinc Cadmium sulphide. These particular experiments were conducted during March 1958, and were conducted to determine the characteristics of an aircraft mounted Zinc Cadmium sulphide dispenser. The resulting information was then used in Porton Down’s later public area BW experiments, some of which (the Large Area Coverage or LAC) contaminated vast swathes of the UK. A BW simulant is a supposedly harmless substance which mimics the physical properties of a real BW agent, in this case, size (between 1-5 microns). BW simulants are used in BW experiments in which, for safety reasons, a real BW agent could not be used.

A similar procedure was adopted for the 1963/64 Norwich Trials. An aircraft, this time a Devon, sprayed the BW simulant Zinc Cadmium sulphide, at a rate of 2-3 lbs per mile, as it flew along a 62 nm track across Norfolk – at a distance of 24 miles upwind of the city of Norwich. When the massive aerosol cloud reached its target area, Porton Down scientists conducted clandestine sampling of the air at a large number of locations, across the city and surrounding countryside. SOURCE

nogeongegneria

IMPORTANTE!: Il materiale presente in questo sito (ove non ci siano avvisi particolari) può essere copiato e redistribuito, purché venga citata la fonte. NoGeoingegneria non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale ripubblicato.Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.200 https://sadefenza.wordpress.com/2016/03/31/la-u-s-air-force-ha-irrorato-segretamente-gli-usa-con-sostanze-nocive/