“La libertà è schiavitù”!


 

vaccini2 Vaccini e medici: la dittatura è al lavoro 

L’attuale Sistema sta finalmente gettando la maschera, mostrando la propria faccia, la sua vera natura.
La dittatura sinarchica continua a fare passi da gigante verso la fine di ogni libertà.
“La libertà è partecipazione” cantava al mondo il grande Giorgio (Gaberscik) Gaber.
Oggi dal cantautore toscano siamo passati ad un altro Giorgio, il romanziere-futurologo George Orwell, il quale nel suo fantaromanzo “1984” descrive magistralmente quello che sarebbe accaduto al mondo in un lontano futuro, cioè l’attuale presente.
Nel suo libro infatti uno dei mantra più utilizzati dal Governo dittatoriale era “La libertà è schiavitù”!
Guai ad essere individui liberi, troppo pericoloso, perché la libertà fa malissimo ed è schiavitù.

Oggi è esattamente così: per il Sistema la libertà degli individui è peggio di un cancro da estirpare con ogni mezzo.
Miliardi di persone che rappresentano la struttura portante della società, la base della piramide del potere, non sono viste dal vertice come esseri umani aventi diritti, ma piuttosto come semplici automi privi di anima, da usare per far andare avanti la struttura societaria, per mantenere quindi viva l’illusione ottica nella quale ci hanno fatto nascere e crescere.
Macchine ovviamente senza alcun diritto e senza alcun valore.

L’ultimo esempio, in questo caso da parte della dittatura medica, arriva con il documento della Federazione degli Ordini dei Medici (Fnomceo) sulle vaccinazioni pediatriche.
Come mai si è scomodata addirittura la Casta delle Caste?
Forse perché sta dilagando qualcosa di molto rischioso e assai contagioso e non mi riferisco al virus del morbillo o al batterio alla pertosse ma alla LIBERTA’.
Sempre più genitori consapevoli infatti si stanno destando dal letargo e decidono di prendersi LORO la responsabilità della salute del PROPRIO figlio e non il medico vaccinatore delle ASL (che in caso di danni non risponde di nulla).

Ecco qual è il vero problema: dalle ultime rivelazioni disponibili del 2014 in Italia i bambini vaccinati calano al ritmo di 5-10 mila ogni anno.
Calano i malati, calano le vendite dei farmaci, calano gli affari.
Questo è un meccanismo pericolosissimo per le lobbies del farmaco!
Genitori che non delegano la salute del proprio figlio ad un medico che non hanno mai visto e che non conosce nulla della storia del loro bambino; non delegano il benessere del loro figlio ad un politico della Casta che ha votato una legge (voluta e imposta dai Poteri Forti) che obbliga la vaccinazione e infine non delegano la salute alle case farmaceutiche che vogliono le persone sempre più malate.

Questi genitori incoscienti non sono bravi sudditi per cui vanno fermati. Ma come?
Minacciare i genitori di ripercussioni? Questa opzione è stata passata al vaglio ma al momento (non è detto che un domani non venga messa in pratica) non è realizzabile.
Impedire ai bambini non vaccinati di andare a scuola? Difficile perché si parla di scuola dell’obbligo, quindi diventa un po’ troppo complesso, anche se qualche povero in spirito in Emilia ha preso posizione vietando l’ingresso al nido per i non vaccinati (cosa questa vergognosamente illegittima e assolutamente illegale).
Alla fine hanno scelto il male minore, bloccare e legare le mani dei loro associati: i medici!
Così dice il segretario Luigi Conte: “sono già in corso e sono stati fatti procedimenti disciplinari per i medici che sconsigliano i vaccini.
Si può arrivare anche alla radiazione“.
L’inquisizione moderna in camice bianco avverte quindi platealmente e mediaticamente i propri soci: state molto attenti perché rischiate la radiazione! Parola dell’Ordine. Amen.

Chiamarla strategia della tensione e del terrore è un semplice eufemismo…
Sconsigliare la vaccinazione ai propri pazienti va oltre la violazione del codice deontologico e quindi si rischia la professione.
Così minacciano a parole. Sarebbe bello vedere cosa farebbe il Sindacato se migliaia di medici obiettori sconsigliassero le vaccinazioni!
La confusione sulla questione dei vaccini obbligatori in Italia sarebbe dovuta anche alla riforma del titolo V della Costituzione del 2001, che ha dato alle Regioni poteri sulle questioni della salute.
Nel corso degli ultimi 15 anni alcune Regioni hanno attenuato (in Veneto sospeso) l’obbligatorietà di quattro vaccini in vigore a livello nazionale.

I medici – si legge nel documento riportato dai media mainstream – ricordano che secondo la Costituzione della Repubblica la tutela della salute dell’individuo rappresenta un interesse della collettività”.
Sono bravissimi i medici della Casta a ricordarsi, quando serve (loro), della Costituzione (senza però citare un solo articolo), ma stranamente si sono dimenticati l’articolo 32 della Costituzione della Repubblica italiana (quella che l’attuale governo golpista vorrebbe ulteriormente ritoccare): “nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario”.
Ricordiamo a questi eredi di Ippocrate (il quale si è consumato a forza di girarsi e rigirarsi nella tomba) che nessuno ha mai scelto e votato, ma che si arrogano il diritto di decidere per 60 milioni di persone, ciò che sancisce la Costituzione: NESSUNO PUO’ ESSERE OBBLIGATO A UN TRATTAMENTO SANITARIO.
I vaccini sono o non sono un trattamento sanitario obbligatorio? Certo che sì e uno anche tra i più rischiosi, visto che viene fatto a esseri viventi piccoli e indifesi!

Inoltre visto l’articolo 1 del Codice di Norimberga (1946): ”Il consenso volontario del soggetto umano è assolutamente essenziale (…) e prima di accettare una decisione affermativa da parte del soggetto dell’esperimento lo si debba portare a conoscenza della natura, durata, e di tutte le complicazioni e rischi che si possono aspettare e degli effetti sulla salute o la persona che gli possono derivare dal sottoporsi dell’esperimento”.
Quale consenso informato viene fornito dai medici ai genitori prima di inoculare sostanze chimiche, virus attenuati, nanoparticelle, adiuvanti e conservanti vari (idrossido di alluminio, formaldeide ecc.) dichiaratamente tossici, nel corpicino del loro figlio di pochi giorni?
Quali informazioni serie vengono fornite dal medico vaccinatore o dalle ASL ai genitori che volessero saperne di più?
Vengono spiegati dettagliatamente gli eventuali rischi?
Niente di tutto questo, perché l’Ordine dei medici afferma che i vaccini NON hanno NESSUN rischio per la salute dei neonati! NON ESISTE UN SOLO FARMACO PRIVO DI EFFETTI COLLATERALI.
Nemmeno uno e questo nessun medico al mondo può negarlo!
Quindi perché i vaccini non dovrebbero comportare dei rischi? Sono o non sono farmaci?
Viene spiegato perfettamente dall’articolo 7 lettera A della Dichiarazione di Helsinki, firmata dall’Associazione Mondiale dei Medici: “nella pratica medica corrente e nella ricerca medica, la maggior parte delle procedure preventive, diagnostiche e terapeutiche implicano rischi e aggravi”.
La maggior parte delle procedure terapeutiche comporta rischi e aggravi” ha dichiarato l’Associazione Mondiale dei Medici. Rischi che in questo caso riguardano neonati di pochissime settimane…

Infine, la cosa più inquietante del documento del Fnomceo è che i medici si rivolgono perentoriamente anche alla magistratura chiedendo di “favorire il superamento dell’evidente disallineamento tra scienza e diritto“.
I medici dall’alto del loro scranno bacchettano tutti quei magistrati che si sono messi di traverso con le loro scomode sentenze.
In pratica il diritto si è disallineato con la (loro) scienza e va riportato quanto prima dentro il (loro) recinto.
Questi incoscienti di giudici devono recepire “nelle loro sentenze la metodologia dell’evidenza scientifica”.
Come al solito si usa l“evidenza scientifica” o “evidence based”, per tappare la bocca a tutti.
Cosa significa evidenza scientifica e quanto questa dipende dal paradigma e dai soldi investiti? Un esempio per tutti lo chiarirà: l’AMA, l’Associazione dei Medici Americani (il sindacato potente statunitense) ha negato per decine di anni il collegamento tra fumo e salute (cosa risaputa oggi anche dai bambini) e questo soltanto perché riceveva decine di milioni di dollari dalle lobbies del tabacco!
Ecco cos’è l’evidenza scientifica! E’ il paradigma vigente che viene deciso dal più forte e influente: l’Industria del farmaco in questo caso.
La storia viene scritta dai vincitori e i paradigmi scientifici dall’establishment.
Il passato insegna però che anche i paradigmi crollano e quello che prima si riteneva “evidence based” oggi è finito nel cesso…

Secondo il Fnmceo, i giudici non dovrebbero avere atteggiamenti tesi a “fomentare comportamenti scorretti e non compatibili con il vivere sociale”.
Qui la denuncia è gravissima.
Forse i medici della Casta dimenticano che le sentenze dei giudici si basano su complesse perizie mediche eseguite da loro colleghi specializzati in medicina legale!
Da qui la minaccia di sollecitare il ministero e le autorità competenti a presentarsi in giudizio quando ci sono decisioni del giudice che mettono in relazione la vaccinazione con malattie come l’autismo.
Avanti con le minacce.
Vietatissimo parlare di collegamento tra vaccini e autismo.
Quindi se anche esistono perizie fatte da medici legali che attestano senza ombra di dubbio il nesso causale tra inoculo vaccinale e autismo (o un altro danno grave), questo non si può e non si deve dire, per cui bisogna impedire alla magistratura di farlo. Punto e accapo.
L’establishment non vuole sentir parlare di connessione tra autismo e vaccini, troppo rischioso per tutti, anche perché i vaccini sono obbligatori…
Se per caso venisse fuori che tutti i bambini autistici (1 bambino ogni 60 nati negli States soffrirebbe di una sindrome autistica) sono stati danneggiati dallo Stato… Dio ce ne scampi e liberi.
Meglio spostare l’attenzione altrove e dare la colpa a qualcun altro: alla genetica, al virus di turno, alla sfortuna o perché no anche al Padreterno nei Cieli. A tutti ma non toccate i vaccini!
Poco importa se non si trova un solo bambino autistico che non sia stato vaccinato, oppure detto in altri termini tra i bambini non vaccinati è difficile trovare un bambino autistico.

Quindi siamo arrivati al punto che la Casta dei camici bianchi impone alla Casta delle tuniche nere il silenzio stampa in tema di salute!
I processi futuri chi li farà, l’imparziale e oggettivo sindacato Fnmceo?
Se questa non è una dittatura mascherata da democrazia rappresentativa, quanto manca?

Marcello Pamio – 20 luglio 2016

http://www.disinformazione.it/dittatura_medica.htm

IL FALSO CALO DEI VACCINI PEDIATRICI OBBLIGATORI

vaccini-680x365_1825222

di Gianni Lannes

Sul portale online del ministero della Salute giacciono in bella mostra i dati ufficiali che smentiscono l’inesistente crollo delle vaccinazioni inflitte ai bambini. Le 4 vaccinazioni obbligatorie hanno percentuali al di sopra del 95 per cento. Il crollo delle vaccinazioni in età pediatrica è l’ennesimo falso propagandato dalle autorità in camice bianco e divisa d’ordinanza (doppiopetto e tailleur). Perché allora tutto questo clamore dei mass media?

L’ultimo rapporto sull’argomento è dell’Agenzia italiana del Farmaco (‘Rapporto sulla sorveglianza di postmarketing dei vaccini in Italia’, Agenzia italiana del farmaco (Aifa), datato marzo 2013), disponibile sul sito del Ministero della Salute – che rende note le percentuali sulle vaccinazioni pediatriche relative al 2013, tutte superiori al 95 per cento.

Dunque, solo quelle non obbligatorie risultano inferiori al 95 per cento. Il polverone mediatico è  stato sollevato nel corso l’approvazione del Piano nazionale di vaccinazione 2016-18 che, tra le novità principali, rende obbligatori vaccini che prima non lo erano, comunque già somministrati dal 2004 in un’unica soluzione esavalente (Glaxo). Infatti da allora è sparito il quadrivalente, mentre i genitori non vengono informati dell’inoculazione contemporanea di altri due vaccini non obbligatori.

Si tratta dello stesso Piano che, inizialmente, aveva previsto delle sanzioni contro quei medici che vi si opponevano. Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin (una diplomata) che confonde batteri con virus, tifa per le vaccinazioni di massa. E consideriamo anche che nel 2003 è stato depenalizzato dall’allora ministro della Salute Girolamo Sirchia, l’obbligo da parte dei medici di segnalare le reazioni avverse ai farmaci, a esclusione dei vaccini, le cui sanzioni quindi non rientravano più nella sfera del penale (prima, invece, era previsto il pagamento di una multa e la detenzione fino a 6 mesi).

Dunque per alcuni vertici della sanità pubblica disapprovare un piano vaccinale è inquadrabile come colpa grave, sanzionabile secondo alcuni con la radiazione (ma poi attenuata prevedendo procedimenti disciplinari degli ordini dei medici), mentre non segnalare danni per la salute, verosimilmente derivati dal nesso causale con un vaccino, è cosa meno grave.

Ad ogni modo, nella realtà che vive oggi il belpaese, per questo piano mancano i soldi: si prevede infatti di aumentare la spesa annua per i vaccini a 620 milioni di euro, mentre per quello in vigore lo stanziamento è di 300.

A proposito dell’annoso problema della disinformazione, ecco un esempio del modo in cui insorge confusione nei genitori: una lettera inviata dal distretto di una delle Asl più grandi del Lazio, che non brilla certo per precisione informativa.

Questo documento infatti non riporta nessun dato circa l’efficacia dei vaccini proposti, né quali effetti collaterali può presentare e con quale incidenza, né fornisce consigli sul quadro clinico ottimale in cui somministrare quello che – forse si tende a dimenticarlo – resta un farmaco.

Per la cronaca documentata, l’Aifa (il controllore pubblico) ha elargito alla famigerata Glaxo (il controllato privato) ben 26 milioni di euro. Un regalo, un dono, una regalia, oppure un contentino? Ma a che titolo?

Sia chiaro: i bambini non sono cavie o carne da macello.

riferimenti:

http://www.agenziafarmaco.gov.it/sites/default/files/RapportoVaccini2013_0.pdf

http://www.agenziafarmaco.gov.it/it/content/aifa-pubblica-il-4%C2%B0-rapporto-sulla-sorveglianza-postmarketing-dei-vaccini-italia

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/12/incredibile-lagenzia-italiana-del.html

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/search?q=aifa

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2016/07/ordine-dei-medici-sanzioni-disciplinari.html

https://www.youtube.com/watch?v=kTU0843pXJU

http://comilva.org/wp-content/uploads/2016/07/COM_20160701_ER2.pdf

http://comilva.org/wp-content/uploads/2016/07/IlPensieroIllegittimo_Report_05_20160718.pdf

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2016/07/il-falso-calo-dei-vaccini-pediatrici.html#more

Informazioni su totolemako

vecchio studente con curiosità nuove e infinite delusioni dalla stampa omologata Vedi tutti gli articoli di totolemako

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: