La notizia è stata rilanciata su tutti i media, la Monsanto è stata riconosciuta colpevole di usare una sostanza cancerogena, il glifosato.

Fino a ieri chi lo diceva veniva chiamato complottista. Cosa è cambiato?

La notizia è stata diffusa dall’agenzia ANSA che però ha ‘bucato’ il vero scoop, infatti dire che una multinazionale ha perso una causa per un prodotto cancerogeno e non dire che quel prodotto è quello  che è stato per anni al centro di accesi dibattiti è come non averla data:

Continua a leggere